Documenti

Interfaccia

Alla voce di menù Documenti si trovano tutti i documenti generati attraverso l’applicativo DPM. La visibilità dei diversi elementi presenti nella sezione dipende dai Ruoli applicativi e privilegi utente associati all’utente che accede alla funzionalità.

Facendo clic sulla tendina «Filtra categoria del documento» è possibile filtrare i documenti classificati secondo le seguenti categorie:

  • Registro dei Trattamenti

  • Valutazione d’impatto;

  • Lettere di nomina autorizzato;

  • Allegati per l’autorizzato caricati;

  • Nomina designato;

  • Nomina responsabile del trattamento;

  • Nomina amministratore di sistema;

  • File caricati;

  • Registro delle attività anticorruzione;

  • Segnalazione di violazione dati;

  • Richiesta degli interessati;

  • Informativa privacy multipla;

  • Registro parziale dei trattamenti;

  • Informativa privacy;

  • Attestati di formazione;

  • Export attività anticorruzione;

  • Export registro dei trattamenti.

../_images/Documenti_1.png

Caricare un file

È possibile altresì caricare uno o più file da conservare in una propria «repository» personale. Per far ciò:

  1. dall’interfaccia documenti, fare clic sul tasto carica file;

../_images/Documenti_2.png
  1. fare clic, nella finestra che compare, sull’icona che raffigura una cartella;

../_images/Documenti_3.png
  1. selezionare il documento da caricare e, se si desidera, inserire una descrizione per il medesimo;

../_images/Documenti_4.png
  1. a questo punto è possibile caricare un ulteriore documento oppure chiudere la finestra;

../_images/Documenti_5.png

Condividere un file

Il «proprietario» di un documento (ovvero il soggetto che lo ha creato o caricato) può decidere di condividerlo con tutti gli utenti dell’istanza di DPM che condividono il ruolo applicativo «Documenti»

Per farlo è necessario selezionare il documento creato o caricato e attivare l’interruttore «Condividi Documento». Qualora si volesse condividere il documento con una o più specifiche strutture/unità organizzative, è possibile farlo selezionando le specifiche strutture di condivisione facendo clic sul pulsante «Seleziona unità» ed attingendole dall’organigramma dell’ente.

../_images/Documenti_7.png